Come riparare una serranda rotta? (Guida fai da te )

Come riparare una serranda rotta? (Guida fai da te )

Una mini guida su come riparare la serranda da soli . Bisogna cercare comunque di non farsi male mentre la serranda scende e sale nelle guide per farla funzionare. Se la serranda è uscita dai binari meglio far intervenire un fabbro.

Quando una serranda si rompe, i motivi sono solitamente tre:

#1 Corda o cinghia spezzata

Se la corda che tiene la tapparella si rompe o si spezza, a causa di un movimento brusco o, semplicemente, dell’usura dovuta al trascorrere del tempo, il meccanismo rimane bloccato. Per fortuna, non occorre sostituire l’intera serranda. Basterà cambiare la cinghia, scegliendo un prodotto di qualità come ricambio, e il gioco è fatto!

#2 Serranda bloccata

Quando la serranda si blocca, dipende spesso dalla rottura del nastro o di una delle stecche. Nel primo caso, basta acquistarne uno di ricambio, oppure rivolgersi ad una ditta di assistenza serrande. La riparazione è molto veloce e può essere ultimata in pochi minuti. Nel secondo caso, occorre aprire il cassettone e sostituire le stecche spezzate. Se il problema è più grave del previsto, è necessario cambiare l’intera tapparella.

Per evitare che ciò accada, prestate attenzione a non fare movimenti bruschi. Se la serranda non si avvolge bene, non tirate con forza! Meglio chiamare un tecnico per l’assistenza serrande e valutare insieme cosa fare.

#3 Serranda fuori binario

Se la serranda non si avvolge, rimane storta o bloccata, il problema potrebbe dipendere dal rullo fuori binario. Occorre, pertanto, aprire l’intera tapparella e valutare se si tratta semplicemente del rullo staccatosi dal cuscinetto, oppure se vi è un danno nella muratura. Nel secondo caso, l’intervento richiede più tempo (ed è più costoso).

La manutenzione delle serrande

Per evitare danni alle serrande, è bene effettuare regolarmente la manutenzione. Una delle cose principali è proprio la pulizia. Per capire come pulire le serrande, bisogna innanzitutto conoscere il materiale da cui esse sono composte: legno, PVC, plastica o alluminio richiedono, infatti, metodi e prodotti differenti.

Serrande in legno

Le serrande in legno sono abbastanza delicate. Per non danneggiare il materiale, è bene preferire panni leggermente umidi o, meglio, adoperare prodotti appositi. Nei negozi di casalinghi, ad esempio, trovate vari detergenti in spray per la pulizia del legno, che si asciugano all’istante senza lasciare macchie o aloni.

Serrande in alluminio o plastica

Le serrande in plastica o alluminio possono essere pulite con un panno umido. Preparate una soluzione con acqua, sapone di Marsiglia – efficace e naturale – e, in caso di sporco ostinato, un pizzico di bicarbonato. Passate, poi, la pezza sulla superficie e, al termine, asciugate per bene la vostra serranda, prima di riavvolgerla.

Serrande in PVC o plastica

Per le serrande in PVC o plastica, è molto consigliato l’uso del vapore. Con l’aiuto del getto ad alte temperature, infatti, potrete eliminare facilmente e velocemente anche i residui di sporco più difficili. Questo metodo, però, non va utilizzato se la serranda si affaccia sul condominio: i detriti, infatti, cadrebbero di sotto, sporcando le aree comuni.

Come richiedere assistenza serrande ?

Dunque, se la vostra serranda ha smesso di funzionare o presenta qualche anomalia, è il caso di chiamare velocemente un tecnico. Telefonando potrete richiedere il servizio di assistenza serrande e procedere subito alla riparazione. La nostra ditta dispone, infatti, di uno staff qualificato, di attrezzature adatte e numerosi ricambi, per provvedere in tempi brevi e a basso costo all’assistenza serrande 24 ore.

Cercate una ditta che offra il servizio di assistenza serrande  ? Se avete bisogno di riparare una serranda rotta o danneggiata, non perdete tempo e chiamate il numero che trovate in alto o in basso a questa pagina.I nostri tecnici vi aiuteranno a risolvere il guasto in pochi minuti e ad un costo vantaggioso: non dovrete cambiare serranda, perché ci penseremo noi!